Delitti d’asporto

Torna in modalità on line, su piattaforma zoom, il nostro invito a cena con delitto.

In casa con i congiunti,collegati con perfetti sconosciuti, gli spettatori formeranno quattro squadre investigative che avranno il compito di torchiare insoliti sospetti per risolvere il caso.

ROAD MAP per partecipare :
entro le h 17 di mercoledì  24 febbraio, registrati con mail a zoeteatri@gmail.com

nella mail indica se desideri partecipare con o senza il menu da asporto **


h 20:30 > ricevi la mail con il codice di accesso
h 20:45 > collegati ad una delle quattro squadre investigative che torchieranno gli insoliti sospetti
h 22:00 > ogni squadra fa la sua ipotesi di soluzione del caso
h 22:30 > il caso è risolto , tutti a casa (ah no, ci siete già)

menu da asporto* :  crescentine e tigelle, affettati, formaggio + birra/bibita + dessert
costo : 25,00 € – (per gruppi minimo 2 persone: sconto 10%)- non si consegna a casa ma si può ritirare dalle h 19:00 alle h 20:00 al Circolo Mazzini, via Emilia Levante 6, Bologna

senza menu da asporto :  bonifico liberale sul c\c a Zoè Teatri APS Iban: IT25T0888302408034000341224 – causale “contributo liberale”. Per favore aspettare la conferma di prenotazione per dare contributo volontario

Il delitto che vi proponiamo questa sera è

Il Club delle Signore in giallo

di Mavi Gianni

Angela Alberti è una scrittrice di gialli. Il successo ottenuto con il best seller Tea for Two, da cui è stato tratto il film record d’incassi, con Angelina Jolie e Brad Pitt, non ha avuto seguito. Ma la passione per le indagini è rimasta intatta e sei mesi fa ha creato il Club delle Signore in giallo :  donne che per vocazione e mestiere sono affini al mondo del crimine. Questa sera le  donne del Club  sono riunite per festeggiare alcuni lieti eventi 
La serata trascorre in allegria fino a quando un uomo irrompe all’improvviso.

 

 

Un passo alla volta

more “Un passo alla volta”

2020 R.I.P.

In tutto il mondo si preparano riti apotropaici per mettere una croce sopra al 2020 e noi ci adeguiamo al flusso e ci ispiriamo al contesto per preparare il Capodown con delitto.

giovedì 31 dicembre, ore 21:00 Capodown con delitto on line su zoom more “2020 R.I.P.”

Vis-à-Vis Cafè

“La risposta che hai è dentro di te e però è sbagliata” Quelo

sabato 14 novembre, dalle ore 11:00 alle ore 15:00 ci incontriamo in presenza, a La Confraternita dell’uva, Libreria-cafè, in via Cartoleria 20/b, Bologna

Come progettare eventi culturali a prova di covid? Questa è la domanda che ci stiamo facendo un po’ tutti. Ma chi ha voglia di progettare in questi tempi di incertezza?

Esiste una soluzione alternativa alla riunione on line?

Per il momento quella del bar è ancora possibile, soprattutto se il bar in questione è un vero e proprio spazio culturale, dove poter incontrarsi in sicurezza, seguendo le regole attualmente in vigore.*

Per favorire il flusso di idee, emozioni e nuove intuizioni, durante l’incontro sarà offerto il coffee break a base di pasticciotto leccese e focaccia pugliese

Max 8 partecipanti
per partecipare : mail a zoeteatri@gmail.com

Sarà data precedenza a quanti abitano il Quartiere Santo Stefano

* Nel caso in cui ci siano nuove ordinanze, più restrittive la riunione avverrà on line. Per mantenere intatto il momento conviviale, i partecipanti riceveranno a domicilio la loro “lunch box” .

La partecipazione è gratuita nell’ambito del progetto Genera-Azioni, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali agli artt. 72 e 73 del D.Lgs. n. 117/2017 – anno 2019 – progetto – dgr 689/2019 della Regione Emilia Romagna

more “Vis-à-Vis Cafè”

ZOOM ZOÈ – FACILITAZIONI CREATIVE ON LINE

FACILITAZIONI CREATIVE ON LINE
FACILITAZIONI CREATIVE ON LINE

Da giovedì 16 aprile riprendiamo i laboratori di comunità sospesi a  causa del Covid19*.

L’appuntamento è  su Zoom tutti i martedì e i giovedì dalle 17:00 alle 19:00  

Per entrare nel salotto virtuale basterà collegarsi cliccando sul link
https://zoom.us/j/6710331745

Ri-conoscersi in presenza on line, nonostante il distanziamento sociale, non è cosa facile. Lo schermo è un filtro che non permette lo sguardo diretto e rende difficile l’interazione esperenziale tra le persone.

Ma questa modalità a quanto pare, sarà necessaria anche nei mesi a venire, e trovare altre strade per superare l’ostacolo, diventa necessario per quanti si occupano di educazione non formale a distanza.

Attraverso giochi e strumenti di facilitazione creativa, proviamo  allora a  co-creare  nuovi scenari per la comunità che ci aiutino a  entrare in relazione con l’altro, nonostante le barriere in essere.

Ci immaginiamo una palestra virtuale in cui anche  quanti lavorano nel sociale possano  sperimentarsi con gli strumenti della facilitazione creativa on line. Per partecipare alla co-facilitazione, inviare mail a zoeteatri@gmail.com. 

Sarà una palestra a libero accesso, in cui non sia necessario partecipare a tutti gli incontri, perché ogni incontro avrà una sua road map attinente al tema della giornata.

Il primo appuntamento è giovedì 16 aprile alle ore 17:00

La gestione dell’imprevisto nella relazione d’aiuto –   

 

===================================

Questi i laboratori di comunità sospesi a  causa del Covid19*:

Vis-à-Vis – la facilitazione creativa

Talent Garden (cosa farò da grande?) (quanto prima diamo le nuove date on line)

Ri-generazioni

============================================

L’host degli incontri :

Mavi Gianni : Direttrice artistica di Zoè Teatri, attrice, regista e formatrice.
Titolare per 20 anni di Esternazione, agenzia di comunicazione e marketing, ha felicemente abbandonato il “ruolo” per dedicarsi al teatro di improvvisazione, un luogo in cui ha trovato tante risposte utili, se applicate a metodologie di facilitazione creativa.
Ha approfondito a Londra, Totnes, Cambridge, Helsinky, le tecniche di Teatro di Comunità : process drama, teatro dell’oppresso, playback theatre, teatro rituale.
E, senza mai dimenticare che la curiosità è la prima “arma culturale”, ha studiato quelle tecniche di facilitazione (liberating structures, creative problem solving, permacultura sociale, visual e design thinking), che più si avvicinano al mondo dell’innovazione.
Docente certificata alla Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale, insegna al Master della Scuola Superiore di Facilitazione, dal 2017 collabora nella formazione all’innovazione e all’imprenditività dei progetti startup delle Università di Modena e Bologna ( AlmaCube, Unimore) e della Fondazione Golinelli. (progetto G Factor).
Insegna “the Art of the pitch” per Unimore (Progetto Taac) Cerform e FormAttiva (autoscuola della partecipazione).

============================================