Zoom Zoè – scrittura creativa

giovedì 7 e 14 maggio

martedì 12 maggio

su Zoom dalle 17:00 alle 19:00  

ci dedichiamo alla scrittura creativa.

L’idea è quella di co-creare un racconto plurale da rappresentare on line sabato 16 maggio , durante   FUORI ONDA, esperimento di teatro in diretta, sempre su Zoom alle ore 18:00

Per entrare nel salotto virtuale basterà collegarsi cliccando sul link
https://zoom.us/j/6710331745

VIS-À-VIS ON LINE

VIS-À-VIS ON LINE : LA FACILITAZIONE CREATIVA

Laboratorio gratuito nell’ambito del PROGETTO GE-NERAZIONI, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali agli artt. 72 e 73 del D.Lgs. n. 117/2017 – anno 2019 – PROGETTO – DGR 689/2019 DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

Martedì 12  maggio dalle 10:00 alle 13:00

Giovedì 14 maggio dalle 10:00 alle 13:00 more “VIS-À-VIS ON LINE”

Ri-conosciamoci

Come conservare le relazioni creando vicinanza emotiva? Quali bisogni abbiamo ora e quali azioni possono fare la differenza?

RI-CONOSCIAMOCI
In presenza on line per rispondere al distanziamento sociale

2 laboratori Online per progettare insieme azioni utili per noi stessi e la nostra comunità, durante questa emergenza.
In collaborazione con Formattiva

SABATO 28 MARZO – h 16:00 – 17:00 | Ri-conosciamoci | rigeneriamo le relazioni interrotte e prendiamo confidenza con lo strumento Zoom meeting

SABATO 4 aprile – h 16:00 – 18:00 | World Cafè | progettiamo, praticando ascolto attivo e comunicazione di qualità, in un dialogo che favorisca la comprensione condivisa delle situazioni trattate, e converga verso iniziative che uniscono.

Si richiede la partecipazione a entrambi gli incontri – Max 24 iscritti

Note tecniche : Useremo la piattaforma ZOOM.

Come accedere al world cafè di sabato 4aprile

Per ricevere il link occorre registrarsi entro venerdì 3 aprile compilando questo form

https://forms.gle/Vv3wVDX3nsFEBsaP6. il link vi sarà inviato circa 30′ prima.

A questo indirizzo https://zoom.us/join, confermando la scelta di voler aprire il meeting su browser

È possibile scaricare  su computer. Anche la app per smartphone funziona bene.

Collegarsi almeno 20’ minuti prima dell’incontro per verificare insieme le eventuali problematiche.

Info : 331.122.88.89

L’idea nasce dai percorsi di Facilitazione creativa, che si sono tenuti negli ultimi mesi e che avrebbero dovuto concludersi in questi giorni.

Tra questi La gestione dell’imprevisto nella relazione d’aiuto”, pensato e costruito in sinergia con la Croce Rossa Italiana, che ci ha dato lo spunto per questa “call for action”

Inizialmente avevamo riservato l’iniziativa solo a quanti hanno già partecipato ad uno dei nostri laboratori, ma abbiamo deciso di aprirlo anche ad altri.

https://partecipazione.regione.emilia-romagna.it/news/normali/news-2020/la-facilitazione-creativa-ai-tempi-del-coronavirus

 

 

Corso di Sdrammatizzazione

CORSO DI SDRAMMATIZZAZIONE

10 incontri di teatro e facilitazione creativa condotti da Mavi Gianni

GIOVEDÌ 7 FEBBRAIO ORE 19 –  CORSO DI SDRAMMATIZZAZIONE
Presso la sede di Zoè Teatri, via Marco Polo 53, Bologna
10 incontri di teatro e facilitazione creativa, condotti da Mavi Gianni.
Da giovedì 7 febbraio a giovedì 11 aprile , dalle ore 19 alle ore 21.
Contributo richiesto : 10 euro a incontro.
Perché partecipare? La finalità è quella di sdrammatizzare la propria quotidianità, rendendola al tempo stesso più cosciente. Attraverso metodologie esperenziali proprie del teatro e della facilitazione creativa ci concentreremo sull’azione in altra direzione , non opposta e contraria alle situazioni spiacevoli, ma alternativa. Un percorso per scoprire e sviluppare il talento che ognuno di noi possiede senza saperlo, sviluppando le potenzialità espressive verbali e non verbali, stimolando l’ampliamento della sensibilità nei confronti di sé stessi, degli altri e dell’ambiente circostante.

info e iscrizioni : zoeteatri@gmail.com – cell 3311228889

giovedì 31 gennaio – presentazione del corso alle ore 19 (prenotarsi con mail a zoeteatri@gmail.com)

ImproSocial – Laboratorio di Teatro e Facilitazione

Domenica 25 marzo nella sede di Zoè Teatri, al Centro Civico Borgatti di via Marco Polo, 51, dalle ore 16.30 alle ore 20.30 si terrà un laboratorio di Teatro e Facilitazione

IMPROSOCIAL – Il Teatro di improvvisazione applicato al lavoro di gruppo e alla facilitazione per sperimentare le infinite possibilità di trasformazione sociale,inclusione e cambiamento. Chiunque è il benvenuto, anche e soprattutto chi non ha mai fatto teatro.
Massimo 20 iscritti – CONTRIBUTO RICHIESTO : con economia del dono. info e iscrizioni : zoeteatriaps@gmail.com – cell 3311228889.
in collaborazione con Biblioteca Lame-Cesare Malservisi  Lame in transizione

Il laboratrio sarà facilitato da Mavi Gianni,attrice e regista, docente della Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale, facilitatrice di Transition Italia, responsabile del progetto “Social Theatre for Empowerment Community” che sta portando Zoè Teatri in Europa, per apprendere le buone pratiche teatrali per lo sviluppo della Comunità.Docente al Master della Scuola Superiore di Facilitazione di Milano, diretta da Gerardo de Luzenberger. Ideatrice e responsabile di ImproSocial, un laboratorio permanente di teatro partecipato, in cui le tecniche dell’improvvisazione teatrale e quelle della facilitazione sono connesse tra loro.

Perchè ImproSocial? .  Il Teatro di Improvvisazione è da sempre strumento di lavoro per facilitatori, educatori, psicologi, animatori di comunità. È alla base del Teatro dell’Oppresso, del Playback Theatre,del Process Drama, proprio perché facilita l’incontro. È da qui che nasce l’idea di Improsocial : uno spazio di relazione, uno spazio in cui ciascuno può esprimersi creativamente senza timore di fallire, perché “tutto quel che fai è la maniera giusta per farlo”.
Il processo è lo scopo. Inizia con un posto da esplorare e continua con la ricerca delle colleganze, nello spazio e nella relazione con gli altri. Qual è il nodo che ci unisce e\o separa?

Cos’è la facilitazione? è l’arte di aiutare i gruppi a gestire gli incontri in modo efficace, piacevole e partecipativo, favorendo quindi il raggiungimento degli obiettivi e l’inclusione di ognuno.
Il facilitatore aiuta il gruppo a gestire il processo, in modo efficace, valorizzando i diversi punti di vista, migliorando la vita del gruppo affinché questo abbia continuità e cresca nel tempo.

Cos’è l’economia del dono?– al termine della giornata ciascun partecipante potrà inserire in una busta chiusa, un dono in denaro. In forma anonima, se vorrà darlo e a seconda del valore che attribuisce all’esperienza vissuta durante l’incontro. Le offerte andranno a sostegno dei progetti di teatro sociale che Zoè teatri propone alle scuole del territorio