Hike & Impro

Arriva la primavera e riprendiamo le camminate in collaborazione con Vette e Baite

Domenica 6 marzo Hike & Impro!

Cos’è l’Hike?

dall’inglese “to hike” camminare, indica una camminata in natura, della durata massima di una giornata.Si abbina perfettamente all’impro quando decidiamo di dedicare l’attenzione all’ascolto.L’ascolto degli altri porta all’empatia, l’ascolto di noi stessi porta alla consapevolezza del sè, l’ascolto della natura porta a sentirsi un tutt’uno con il cosmo.

Cos’è l’Impro?

l’improvvisazione teatrale è motore di cambiamento. Quotidianamente, di fronte alle sfide della vita ci troviamo a dover trovare soluzioni immediate, reazioni ed emozioni immediate. L’improvvisazione teatrale è una metodologia che aiuta ad allenare le nostre capacità di adattarci alle diverse situazioni.

Il gruppo, accompagnato dal trainer di improvvisazione e dalla guida ambientale, avrà l’opportunità di esplorare in natura odori, sensazioni tattili, emozioni.Nelle tre tappe previste, ci accorderemo con le componenti proprie dell’intelligenza emotiva e, come in un gioco delle parti, ogni persona potrà attraversare un ideale percorso di trasformazione.

  • QUANDO?
    Domenica 6 Marzo 2022
  • DOVE?
    Partendo dal parcheggio dei Prati di Mugnano, faremo un percorso ad anello, che toccherà punti di incredibile bellezza naturale fino ad arrivare alla vetta di Monte Mario, da cui ammireremo uno straordinario panorama sulla valle del Reno.
  • CHE COSA SI FARÀ
    Km 7 km ca.
    Dislivello Positivo +/- 300 mt ca.
    Durata 6,5 h ca.
    Difficoltà Tecniche E
    Difficoltà Fisiche 2,5 su 5
    L’itinerario e le tempistiche potranno subire variazioni a discrezione della guida, in base alla gestione delle pause, del pranzo e a seconda delle condizioni meteo e del livello di preparazione dei partecipanti
  • PRANZO – Al sacco (autogestito)
  • RITROVO IN LOCO – Parcheggio Prati di Mugnano-  ore 10:00 (Massima puntualità per sbrigare velocemente la parte burocratica e il briefing iniziale in loco).
  • RITORNO – Il rientro alle macchine è previsto intorno alle ore 17:00 circa.
  • A CHI È RIVOLTO – Escursione di media difficoltà (lunghezza e dislivello), adatta a un vasto pubblico di escursionisti abituati a camminare e/o con pregresse esperienze di cammini in montagna o collina (non è richiesto un grado elevato di preparazione fisica). L’itinerario e la tipologia di tracciato non presentano difficoltà tecniche.
  • COSTO
    25 euro 
  • ASSICURAZIONE (facoltativa)
    Se si vuole aggiungere una assicurazione infortuni personale valida per tutta la durata dell’escursione, sarà richiesto un contributo extra di 5 €.
  • MATERIALE E NORME COVID-19 – Verranno date indicazioni precise al momento della prenotazione, per cui se avete bisogno di comunicare anticipatamente con noi chiamateci senza indugio (vedi contatti in fondo).
    L’escursione verrà svolta secondo i termini di legge per la sicurezza contro Covid-19
  • POLITICHE DI ANNULLAMENTO – È consentito annullare la propria prenotazione all’escursione entro 48h dall’orario di partenza, in questo caso l’intera somma verrà restituita. Nel caso in cui l’annullamento avvenga dopo le 48h precedenti all’orario di partenza, riceverete via mail un buono da utilizzare per una delle escursioni proposte dalla guida che ha organizzato l’evento in questione.
    Nel caso in cui l’escursione dovesse essere annullata dalla Guida (maltempo, allerte meteo, indisponibilità della stessa) o il partecipante fosse impedito per motivi di salute o familiari  (previa presentazione di documentazione a sostegno), potrete scegliere tra la possibilità di ricevere un buono per un’altra escursione, oppure il rimborso totale della quota sul vostro tramite Satispay o PayPal.
  • INFO
    Per saperne di più contatta la guida.
  • GUIDA
    Anna Cinelli +39 3334769010
    Guida Ambientale Escursionistica
    Professionista di cui alla Legge n.4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella G.U. n.22 del 26/01/2013
  • FACILITATRICE
    Mavi Gianni
    “Professional Trainer” Improteatro iscritta nell’apposito registro professionale, disciplinato ai sensi della Legge n° 4/2013.

more “Hike & Impro”

Playful change > un percorso giocoso per scardinare le gabbie mentali

Playful Change

un percorso giocoso per scardinare le gabbie mentali

4 Playground in 4 tempi e 1 spettacolo di teatro partecipato, per consapevolizzare bias cognitivi, stereotipi e pregiudizi, a cura di Zoè Teatri, Playres e Scuola di Fallimento.

L’allestimento di un vero e proprio “campo giochi”, ripartito in quattro playground da quattro tempi, è il fulcro del viaggio laboratoriale, suggellato da uno spettacolo di teatro partecipato, che sarà itinerante in Regione e disponibile anche on line.

“Playful Change” si rivolge a studenti, insegnanti, appassionati, curiosi e lavoratori, dai 6 ai 99 anni: l’obiettivo non conosce i confini dell’età ed è transgenerazionale.

Il percorso si snoda attraverso una variegata proposta di attività gratuite online e in presenza:

Teatro partecipato

L’intrecciata, storie di ordinaria quotidianità

Sala Teatro Centofiori, via Gorki 16,  Bologna
Venerdì 11 marzo alle ore 21 – ingresso libero

Uno spettacolo scandito da riflessioni condivise e momenti di improvvisazione.

Storie di tutti i giorni, in uno spazio collettivo, fra attimi dedicati alla recitazione improvvisata e alla riflessione che invitano a rappresentare sul palcoscenico gli “stereoTipi” dell’oggi. Per riflettere  sui momenti in cui il pregiudizio emerge inconsapevole e imparare ad eludere le abitudini preconfezionate. In scena, i racconti di maschere e personaggi che, di volta in volta, saranno modificati grazie all’interazione con la platea per scoprire e risolvere le problematiche affrontate.

Playground in 4 tempi

Un vero e proprio campo giochi per aiutare le persone a cambiare prospettiva e a prendere consapevolezza dei propri atteggiamenti discriminatori involontari. Si svolge in 4 tempi di durata minima 90’ ciascuno e massima 4 h ciascuno.

  • 1° tempo: giochi da tavolo su pregiudizi e luoghi comuni che portano il giocatore a cambiare atteggiamenti e abitudini del mondo reale.
  • 2° tempo: giochi da tavolo su stereotipo e bias, che permettono di capire cosa sono, quali sono gli errori più frequenti e come evitarli.
  • 3° tempo: improvvisazione teatrale per giocatori di ruolo, che aiuta nella simulazione di scenari possibili per esplorare i differenti punti di vista.
  • 4° tempo: giochi di facilitazione creativa, per comprendere l’intelligenza emotiva e allenare empatia e ascolto attivo.

Playground in 4 tempi da Zoè Teatri

Centro Civico Borgatti, via Marco Polo 51, Bologna
sabato 19 febbraio 2022, dalle 10:00 alle 19:00  > 1° e 2° tempo
sabato 19 marzo 2022, dalle 10:00 alle 19:00  > 3°e 4° tempo

Playground in 4 tempi al Fondo Comini

via Fioravanti 68, Bologna
sabato 12 marzo 2022, dalle 15:00 alle 18:00 > 1° e 2° tempo
domenica 13 marzo 2022, dalle 10:00 alle 13:00 > 3° e 4° tempo

Playground in 4 tempi (on-line)

martedì 15 marzo 2022 – dalle 17:30 alle 20:00 > 1° e 2° tempo
martedì 22 marzo 2022 dalle 17:30 alle 22:00 > 3° e 4° tempo

Playground in 4 tempi alla Noce

Giardino Primo Zecchi, Via Francesco Zanardi 397/26, Bologna
sabato 2 aprile 2022, dalle 15:00 alle 18:00 > 1° e 2° tempo
sabato 9 aprile 2022, dalle 15:00 alle 18:00 > 3° e 4° tempo

Tutte le attività sono gratuite e seguiranno le normative covid vigenti.

Altri Playground sono previsti presso le sedi dei partner di progetto.
Gruppi già formati ( classi scolastiche, gruppi di volontari, gruppi di lavoro), costituiti da minimo 8 e massimo 20 persone e interessati ad attivare il percorso, possono contattarci per organizzarlo presso la loro sede. Gratuitamente, fino ad esaurimento delle disponibilità consentite dal contributo della Regione. Gli appuntamenti saranno aggiornati di volta in volta sul calendario.

Per informazioni e prenotazioni:

331.1228889 | playfulchange@gmail.com  www.playfulchange.it 

vai all’evento facebook

 

Erasmus + Women Empowerment

Sabato 12 febbraio, abbiamo avuto il primo incontro on line con donne che desiderano diventare attrici del proprio cambiamento, mettendosi in gioco in questo bellissimo nuovo progetto europeo Erasmus+ women empowerment.

Perchè abbiamo voluto questo progetto? Per creare relazioni tra donne di culture diverse e immaginare insieme una comunità di donne internazionale solidale. In collaborazione con l’associazione slovena Fundacja Wyobrzeże Sobie e l’organizzazione polacca Aspira, zavod za razvoj posameznika in družbe, abbiamo progettato un percorso che ci consenta di trattare argomenti necessari, quali democrazia, sviluppo sostenibile, competenze interculturali, educazione globale , in modo ludico ed esperienziale. Come piace a Noi Zoè…

A questo link la presentazione delle attività da febbraio ad ottobre 2022, di seguito elencate sinteticamente  :  more “Erasmus + Women Empowerment”

Ricercando le perdute opportunità

Nel 2011 la Bic lanciò Bic “For Her”, una penna, “progettata per stare bene tra le mani di una signora”.Una penna, “femminile” rosa e viola,che ha immediatamente attirato commenti della rete ( #pen-for-her ), legando le persone in una geniale interpretazione collettiva,  che con ironia e divertimento scardinava luoghi comuni dicerie, pregiudizi sessisti e antiquati.

Partendo da questa idea di fondo, questo mese inizia la nostra campagna alla ricerca delle perdute opportunità. Abbiamo allestito un vero e proprio campo giochi al quale si potrà partecipare gratuitamente, grazie ad un finanziamento della Regione Emilia Romagna e ad una collaborazione europea, con un progetto Erasmus +, educazione per adulti.

Laboratori ludico-esperienziali, spettacoli di teatro partecipato, residenziali all’estero, giochi da tavolo, giochi di ruolo e così via, in un percorso di attivazione e riequilibrio delle pari opportunità…

ECCO TUTTI GLI APPUNTAMENTI DI FEBBRAIO more “Ricercando le perdute opportunità”

L’intrecciata – storie di ordinaria quotidianità

“L’intrecciata: storie di ordinaria quotidianità”: lo spettacolo di teatro partecipato promosso da Zoè Teatri alla Sala Teatro Centofiori in via Gorki 16, a Bologna

Dopo il successo del primo spettacolo tenutosi lunedì 20 dicembre al Centro Civico Borgatti a Bologna, le maschere contemporanee, create su disegno specifico da un’idea di Paolo Busi e Mavi Gianni, tornano in scena per rappresentare gli “stereoTipi” della società odierna.

Venerdì 11 marzo alle ore 21, sul palco della Sala Teatro Centofiori del capoluogo emiliano, lo spettacolo di teatro partecipato, promosso nell’ambito del progetto Playful Change ideato da Zoè Teatri insieme con PlayRes e Scuola di Fallimento, sarà scandito da riflessioni condivise e momenti di improvvisazione.

Storie di tutti i giorni, in uno spazio collettivo, fra attimi dedicati alla recitazione improvvisata e alla riflessione che invitano a rappresentare sul palcoscenico gli “stereoTipi” dell’oggi per eludere le abitudini preconfezionate della realtà in cui si vive. In scena, i racconti di maschere e personaggi che, di volta in volta, saranno modificati grazie all’interazione con la platea per scoprire e risolvere le problematiche affrontate.

La donna è l’angelo del focolare, uno stereotipo millenario in cui, secondo Virginia Woolf, risiede l’origine della condizione di subalternità della donna. more “L’intrecciata – storie di ordinaria quotidianità”