Espressioni di novembre

Espressioni di novembre :  camminate, cene, workshop spettacoli. Per restare aggiornat segui la nostra pagina facebook

Playful change  

Un percorso gratuito per facilitare il cambiamento nelle organizzazioni, con il contributo della Regione Emilia Romagna per i progetti rivolti alla promozione ed al conseguimento delle pari opportunità e al contrasto delle discriminazioni e della violenza di genere.Abbiamo allestito un campo giochi in 4 tempi e iniziamo non a caso,venerdì 19 novembre proprio in prossimità della settimana contro la violenza sulle donne.
 
Improvvisazione teatrale
 
venerdì 26 novembre siamo al Big Impact Day con “da idea nasce idea”
 

tripletta di appuntamenti presso la nostra sede al Centro Civico Borgatti in via Marco Polo 51


Sabato 20 e domenica 21 novembre , dalle h 10:00 alle h 16:00 Il pugno sul televisore, workshop con Paolo Busi e Mavi Gianni.contributo richiesto : 50,00 €
Chi lo vorrà potrà partecipare allo spettacolo di improvvisazione “Improshow” che si terrà la sera di sabato 20 novembre n
ell’ambito della Rassegna Teatro al Borgatti


sabato 20 novembre alle h 21 : Improshow – improvvisazioni out of the box
domenica 21 novembre alle h 17:00 Suspects, improvvisazioni dalle sfumature noir.
Ingresso a offerta libera

E se volete provare l’effetto che  fa la nostra SCUOLA DI IMPREVISTI  è sempre possibile fare una prova il lunedì dalle 20:00 alle 22:00!

Per tutti gli eventi è indispensabile la prenotazione a zoeteatri@gmail.com more “Espressioni di novembre”

Vota Zoè Vota Zoè

Abbiamo partecipato volentieri a questo concorso organizzato dalla Coop perchè ci permetterà di portare avanti un’iniziativa che da tempo immaginavamo. Se fai la spesa in Coop Bolognina o all’Ipercoop Lame VOTA PER NOI!

CALENDARI NEL MONDO

Ogni popolo ha un proprio modo per misurare il tempo. Tutti I calendari però, iniziano a contare gli anni da un evento importante e ci mostrano la ricchezza e le varietà delle culture e delle tradizioni che popolano il nostro pianeta.

Partendo da questa idea Zoè Teatri Aps, in collaborazione con la Biblioteca – Lame Cesare Malservisi, propone un ciclo di laboratori per bambini della scuola primaria, coloro che più di tutti si confrontano ogni giorno con un diverso modo di misurare il tempo e celebrare le festività.

Durante gli incontri, ci saranno letture animate interattive, e tutti i bambini potranno contribuire ad una mappatura comune delle ricorrenze, imparando così a rispettare la cultura e la tradizione di ognuno.

 

 

 

Larp : dire,fare,baciare

 

Sab 9 e 16 ottobre ; sab 6 nov dalle h 15:00 alle h 18:00

Una passeggiata nel Quartiere Santo Stefano durante la quale i partecipanti saranno immersi in una storia d’altri tempi.
Come in un film, ognuno potrà “entrare in una parte”. Ma di questo film abbiamo scritto solo i titoli delle scene, una partizione definita del tempo, un itinerario dei luoghi e una traccia per l’improvvisazione.

Ma cosa faremo esattamente?

Il giorno prima invieremo ai 12 partecipanti, una scheda con le indicazioni dei personaggi, legati tra loro da una rete di rapporti personali. Siamo a Bologna nell’anno accademico 1977\1978, periodo denso di avvenimenti, motore della storia che si andrà a creare in modo collettivo.
Tutti saranno sorpresi dalle proprie scelte ed ogni volta la trama del film sarà diversa.Si inizia alle h 15:00, ai Giardini San Leonardo e si conclude alle 18:00 con un aperitivo da Murtadela in via Cartolerie.
Il tutto seguendo le normative covid vigenti. Max 12 partecipanti – età minima 16 anni.

 

La partecipazione è gratuita con mail a zoeteatri@gmail.com
L’evento fa parte del progetto “Dire,fare,abbracciare,leggere e sfilare. Tra strade e giardini in Santo Stefano” con il contrrbuto del Quartiere Santo Stefano. Ente capofila : Forma-Azione in Rete. Partner di progetto: Zoè Teatri, Uildm Bologna

Dire, fare, baciare è un Larp (gioco di ruolo dal vivo) di Zoè Teatri, scritto da Paolo Busi e Mavi Gianni, per celebrare i 50 anni del Dams.
La formula delle penitenze nei giochi di bimbi, era il tema di riferimento proposto da Giuliano Scabia per il corso di drammaturgia del Dams, allo scopo di indagare i legami tra teatro e gioco.
“il gioco era questo : giocare col testo, metterlo in gioco, recitare = to play, spielen,jouer” Giuliano Scabia : leggere un testo teatrale

 

vai all’evento facebook